Il Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno conquista due podi a Gubbio

La Scuderia Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno ha ben figurato con i suoi alfieri nella cronoscalata Gubbio – Madonna della Cima

Week end positivo per i piloti del GS AC Ascoli Piceno che, nella trasferta eugubina valevole per il Campionato Italiano Velocità Montagna, hanno conquistato due podi nonostante le bizzarre condizioni del meteo che hanno reso problematica la gestione della gara.

gu1

 Giovanni Cuccioloni, al volante della Peugeot 106, si è aggiudicato la vittoria in classe RS PLUS 1400 dominando sia le ricognizioni che la gara. Il presidente del GS AC Ascoli Piceno ha saputo gestire con freddezza ed esperienza anche gara 2 quando un violento temporale si è abbattuto sul percorso mentre le vetture erano incolonnate in partenza. Rientrato velocemente ai box è stato splendidamente assistito da Car Racing e Gabrielli Motorsport che hanno effettuato un rapidissimo cambio gomme consentendogli di affrontare in sicurezza il tracciato bagnatissimo. Con la “doppietta” di Gubbio l’ascolano ha preso il largo nella classifica di campionato alla vigilia delle ultime 3 gare a coefficiente maggiorato.

gu2 

Alessandro Gabrielli, alle prese per tutto il week end con problematiche regolazioni di assetto della AR Picchio 4C, ha dovuto disputare una gara difensiva e in ottica campionato.
L’ascolano si è aggiudicato senza problemi la propria classe mentre ha riportato 2 secondi posti nella classifica di gruppo, ai fini del campionato si è rilevato molto importante soprattutto quello in gara 2 con pista bagnata.
Gabrielli mantiene la vetta in classifica di campionato con vantaggio inalterato, ora lo aspetta la doppia trasferta in Sicilia a Erice e Caltanissetta.

 gu3

Un week end da dimenticare, invece, per Daniele Vellei e la sua Gloria C8P.
Tormentato da problemi al cambio, il pilota ascolano ha dovuto rinunciare alla prima ricognizione del sabato e nella seconda si è dovuto ritirare poco dopo il primo rilevamento intermedio.
L’inconveniente, risultato non risolvibile, lo ha costretto a rinunciare anche alla gara.

Il prossimo appuntamento con il CIVM è per il 14 e 15 settembre con la cronoscalata del Monte Erice alle porte di Trapani.

Foto Unopuntootto Ufficio Stampa Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno